Porte interne a filo, quando usarle e perché? - Solin Srl

Porte interne a filo, quando usarle e perché?

Le porte filo muro sono una soluzione particolarmente apprezzata nel design di interni. Si tratta di porte perfettamente raso parete, senza cornice e senza copri-fili. L’effetto, una volta chiuse, è quello di una porta invisibile.

Quando si sceglie una porta filo parete bisogna valutare alcuni aspetti pratici. Per quanto riguarda il sistema di apertura, esistono due diverse opzioni:

  • Soluzione a battente
  • Apertura scorrevole a scomparsa, detta anche “rasomuro”

Sulla scelta dell’una o dell’altra soluzione concorrono diversi fattori, come la praticità. Una porta filomuro a battente, per esempio, conviene a chi non vuole realizzare dei particolari interventi in muratura.Mentre se la superficie è più ristretta, meglio optare per una porta filo muro scorrevole. Una soluzione che consente di risparmiare spazio da un lato, anche se richiede un intervento più “invasivo” per montarla.

Quali sono i vantaggi delle porte filomuro in sintesi? Ce ne sono tanti e li abbiamo racchiusi in 5 punti.

  • Risparmio.  È proprio il risparmio in termini di spazio, uno dei vantaggi più apprezzati delle porte filomuro. 
  • Integrazione. Le porte filomuro garantiscono uno straordinario colpo d’occhio poiché non interrompono la continuità della parete.
  • Contiguità. Le porte filomuro, specie quelle nella variante scorrevole, consentono di unire ambienti contigui.
  • Mimesi. Come nascondere vani di servizio agli occhi degli ospiti? Proprio con una porta filomuro.
  • Adattabilità. Le porte filomuro si adattano a ogni tipo di ambiente. 

Nella nostra esperienza possiamo assicurare la clientela che chi decide di installare a casa propria delle porte filo muro, sia nella versione base che in quella top, non rimpiange mai la scelta fatta, anzi nel tempo non fa che aumentare il piacere estetico e funzionale di godere di questo tipo di soluzione.