4 trucchi per pulire le finestre senza fatica

Sapete qual è l’incombenza domestica che tutti tendono a rimandare?
A parte stirare e lavare il WC, faccende ugualmente odiate ma non procrastinabili, al primo posto di questa non esaltante classifica si piazza la temuta PULIZIA DELLE FINESTRE. Diciamoci la verità, pulire gli infissi è noioso e faticoso. Basta un acquazzone improvviso o la manata di un bimbo a rovinare, in pochi secondi, un lavoro di ore. Senza contare che in giornate luminose il più piccolo granello di polvere o il più insignificante alone di una goccia sono lì alla mercé degli sguardi di tutti a ricordarci che le finestre necessitano di una pulizia continua.

Come risolvere questo problema che affligge ogni proprietario di casa?
In due modi molto semplici:

  1. Continuare a leggere i nostri consigli (metodo manuale)
  2. Scoprire come i vetri si possono lavare da soli, passando direttamente a questa pagina (metodo automatico)

Trucco 1: Rimuovere la polvere prima di iniziare

Questo trucco, che potrebbe sembrare banale, è in realtà una fase preliminare che molti, spesso dimenticano, compromettendo tutto il successivo lavoro di pulizia. Tutti i vetri accumulano residui di polvere che vanno rimossi utilizzando un panno morbido. Successivamente si può pre-lavare il vetro con una spugna imbevuta di acqua tiepida e ammoniaca (possibilmente profumata per evitare il fastidioso odore).

Trucco 2: La scelta dei prodotti per il lavaggio

Dopo il prelavaggio è possibile procedere al lavaggio vero e proprio. Esistono decine di prodotti specifici, detergenti e idrorepellenti, ma i risultati migliori si ottengono utilizzando prodotti naturali. E’ possibile, ad esempio, strofinare amido di mais o una patata sui vetri. L’amido infatti è un idrorepellente e un brillantante naturale. Una miscela di acqua distillata e aceto fungerà da detergente, da spruzzare direttamente sui vetri. Per rimuovere ogni residuo di acqua utilizzare una spazzola lavavetri assicurandosi che la gomma non sia rovinata o umida e aderisca perfettamente al vetro.

Trucco 3: Attenti all’asciugatura

A questo punto siete pronti per l’asciugatura. Utilizzate un panno in camoscio o daino asciutto e pulito. Questa fase è essenziale per la buona riuscita della pulizia. Gli aloni lasciati da zone di vetro non asciutte rovineranno tutti gli sforzi fatti sino ad ora.

Trucco 4: Occhio al meteo

Le condizioni atmosferiche sono cruciali. Se è chiaro a tutti che pulire i vetri in una giornata piovosa non è consigliabile, è altrettanto ovvio che non è raccomandabile farlo in una giornata troppo soleggiata, specialmente se il sole batte in maniera diretta sui vetri. L’evaporazione dell’acqua, infatti, sarebbe troppo rapida e non riusciremmo ad asciugare i vetri con il panno in camoscio. Il risultato sarebbe riempire il vetro di aloni.

L’alternativa

In caso di macchie difficili non c’è molto da fare: l’unico metodo efficace utilizzato da sempre, è il caro e vecchio “olio di gomito”, ma fortunatamente esiste un metodo alternativo “automatico” che rende possibile la pulizia dei vetri senza fatica!
Scegliendo gli infissi SOLIN in omaggio riceverete un robot pulisci finestre che garantisce risultati perfetti in tempi rapidissimi.
Ora che conoscete tutti i segreti della pulizia dei vetri, godetevi la vita e lasciate che siano i nostri robot ad occuparsi di tutto!

SCOPRI DI PIU’